PRATO A ROTOLI

Prato a rotoli

PRATO A ROTOLI

Servizi di giardinaggio: prato a rotoli

Il prato a rotoli in molti casi rappresenta una soluzione pratica e veloce, a volte più economica sia in termini di tempo che denaro e sicuramente di grande effetto per gli amanti del prato. L’attecchimento delle radici avviene in tempi brevi e ha il vantaggio di poter essere calpestato quasi subito.
I tappeti erbosi a rotoli generalmente sono composti da ameno 2-3 specie.
Le specie per il tappeto erboso possono essere distinte in due gruppi, le “microterme” e le “macroterme”.
Le specie microterme, sono quelle adattate alla crescita durante i periodi freddi-umidi dell’anno, con temperature ottimali variabili da 15 a 24°C e comprendono Agrostis tenuis, A. stolonifera subsp. palustis, Festuca rubra, F. arundinacea, Lolium perenne, Poa annua e P. trivialis.
Le specie macroterme invece, sono quelle adatte a crescere nei periodi più caldi dell’anno, con temperature ottimali tra 27 e 35°C e con una fase di riposo durante il periodo freddo; comprendono Cynodon spp, Paspalum spp, Stenotaphrum secundatum e Zoysia spp. (vedi Tab.
2).
Il terreno è il fattore ambientale più importante: è dispensabile un’ottima struttura, che si ottiene con l’aggiunta di sabbia, di sostanza organica e di ammendanti, in modo da ottimizzare lo sviluppo radicale e la capacità rigenerativa del tappeto erboso.
La sabbia funge da impalcatura per i movimenti idrici e gli scambi gassosi e minimizza i problemi di compattazione Semina prato Concimazione prato
E’ importante che il terreno sia ben drenato, per evitare i fenomeni di ristagno idrico che compromettono crescita e vigore del tappeto erboso e attacchi parassitari.
Le malattie crittogamiche del tappeto erboso più ricorrenti sono le seguenti: Fusarium nivale, Erysiphe graminis (oidio), Puccinia spp (ruggine), Helmintosporium,
Pythium spp, Rhyzoctonia spp, estate.
Si controllano con prodotti fitosanitari ma soprattutto con una corretta gestione agronomica del prato.

TUTTI I SERVIZI DI GIARDINAGGIO